Dal 1° dicembre 2020 previsti rimborsi fino a 300 euro all’anno per chi effettua pagamenti con le carte!

A dicembre partirà l’operazione cashback, consistente in un meccanismointrodotto dal Governo per incentivare i pagamenti elettronici e tracciabili e combattere l’evasione fiscale.

Tale misura prevederà il rimborso del 10 % su tutti i pagamenti effettuati in negozi fisici (i pagamenti online non contano) tramite carte di debito o credito o App, sino alla soglia di 3.000 euro all’anno (quindi un cashback massimo di 300 euro), che verrà corrisposto ogni 6 mesi sul conto corrente.

Se qualcuno stava già pensando di fare un significativo acquisto da 3.000 euro e poi pagare tutto il resto in contante, va fatta però una precisazione: per accedere a questo bonus si sta valutando l’ipotesi di avere all’attivo un numero minimo di pagamenti tracciabili, 50 a semestre.

Al momento sono tutte ipotesi, poichè la misura non è stata ancora approvata in via definitiva (per questo si sta attendendo la fine di novembre).

Il Governo sta anche lavorando ad ulteriori misure per eliminare le commissioni sulle spese inferiori a 5 euro, così da incentivare l’utilizzo delle carte anche per acquisti di modestissima entità.

Il presidente del Consiglio avrebbe chiesto agli operatori di settore un nuovo impulso all’adeguamento tecnologico finalizzato a  far dialogare il sistema dei pagamenti con le amministrazioni dello Stato serve però un passo decisivo, ovvero la rendicontazione delle transazioni attraverso sia la piattaforma Pago-Pa sia quelle bancarie ed il trasferimento delle informazioni all’Agenzia delle Entrate passaggi per i quali sarà necessario il via libera da parte del Garante della privacy e della Corte dei Conti.

 

Chiama ora!