Bonus Pubblicità 2020: Via alle domande entro il 31/03/2020!

Previsto anche per il 2020 il Bonus pubblicità, che prevede un credito d’imposta in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa quotidiana e periodica (anche online), e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali!

A chi è rivolto:

Possono accedere a tale bonus gli imprenditori, lavoratori autonomi e gli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie, sulla stampa quotidiana e periodica, anche on line, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, a condizione che il valore superi di almeno l’1% gli analoghi investimenti effettuati nell’anno precedente sugli stessi mezzi di informazione.

Misura

Dal 2019 il credito di imposta è previsto nella misura unica del 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati.

Usufruendo di tale credito d’imposta, il contribuente potrà utilizzarlo in compensazione con modello F24, indicando il codice tributo 6900,

 

Iter di presentazione

La domanda si presenta all’Agenzia delle Entrate, utilizzando i servizi telematici del portale, identificandosi tramite credenziali.

  1. Il primo step è inviare la “Comunicazione per l’accesso al credito d’ imposta“, una sorta di prenotazionedelle risorse, contenente i dati degli investimenti già effettuati e/o da effettuare nell’anno per il quale si chiede l’agevolazione;
  2. In seguito il Dipartimento per l’informazione e l’editoria forma un primo elenco dei soggetti che hanno richiesto il credito di imposta con l’indicazione del credito teoricamente fruibile da ciascun soggetto;
  3. Dal primo al 31 gennaio dell’anno successivo a quello della domanda si invia poi la “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati“, attestante gli investimenti effettivamente realizzati nell’anno agevolato;
  4. Dopo questo passaggio, sarà pubblicato sul sito del Dipartimento l’elenco dei soggetti ammessi alla fruizione del credito di imposta.

 

 

 

Chiama ora!