Contributo a fondo perduto per favorire l’accesso al credito a professionisti e imprese durante l’Emergenza epidemica COVID-19.

Descrizione completa del bando

La Regione Emilia-Romagna intende consentire alle piccole e medie imprese e ai professionisti l’accesso a finanziamenti a tasso zero per superare la prima fase di emergenza post crisi derivante dalla nota situazione sanitaria.

Soggetti beneficiari

Possono presentare la domanda di accedere alla concessione della gestione del fondo i Confidi iscritti all’Albo ex art. 106 del Tub e i Confidi iscritti all’elenco di cui all’art. 112 del Tub o iscritti nella sezione dell’elenco generale singolarmente o in A.T.I. (da costituirsi entro trenta giorni dal termine di presentazione della manifestazione di interesse e, comunque, prima dell’atto regionale di trasferimento della quota del fondo).

 

Più in generale possono accedere ai contributi i professionisti o PMI o persone fisiche con unità locale e/o sede legale/residenza (solo per le persone fisiche) nel territorio dell’Emilia-Romagna di tutti i settori (eccetto l’agricoltura).

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo regionale sarà al massimo di 15.000 euro per finanziamento e sarà calcolato in percentuale sull’importo del finanziamento. Il contributo varia dal 4,5%/anno al 5,5%/anno, a seconda che il finanziamento sia garantito o meno dal Confidi e/o dal Fondo di garanzia PMI (del MISE).

 

Attivazione di finanziamenti bancari di durata max 36 mesi, dell’importo massimo di euro 150.000, garantiti dal confidi.

Il Fondo ha una dotazione iniziale di € 10.000.000,00.

Scadenza

La domanda può essere presentata entro il 6 aprile 2020.

Chiama ora!