Cosa è il bonus IO Lavoro e con quali altre agevolazioni è cumulabile?

Cos’è IO Lavoro?

Si tratta di un bonus all’assunzione per i giovani tra 16 e 24 anni o per disoccupati da almeno 6 mesi, senza limite di età. Sono interessati i datori di lavoro privati in tutto il territorio nazionale, tranne la Provincia di Bolzano.

A chi è rivolto?

Il bonus IO Lavoro è riconosciuto alle imprese che effettuano nuove assunzioni tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2020 con questi contratti:

  • contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione;
  • contratto di apprendistato professionalizzante.

Il nuovo bonus Anpal è riconosciuto anche in caso di lavoro a tempo parziale, così come nel caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto di lavoro a tempo determinato. In quel caso, non è richiesto il requisito della disoccupazione. L’incentivo è escluso in caso di assunzioni con contratto di lavoro domestico, occasionale o intermittente.

Importo dell’incentivo.

L’importo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, ad eccezione dei premi e contributi Inail, per un periodo di massimo 12 mesi e con un limite di 8.060 euro per anno e per lavoratore. In caso di lavoro a tempo parziale anche l’importo dell’incentivo viene ricalcolato. L’incentivo deve essere fruito, a pena di decadenza, entro il termine del 28 febbraio 2022.

Quando è cumulabile?

La nuova misura è cumulabile:

  • con l’incentivo previsto per chi assume percettori di Reddito di Cittadinanza;
  • con l’incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile, nel limite massimo di un importo di esonero pari a 8.060 euro su base annua;
  • con altri incentivi di natura economica introdotti e attuati dalle Regioni del Mezzogiorno in favore dei datori di lavoro che abbiano sede nel territorio di tali Regioni.

L’incentivo IO Lavoro per l’assunzione di giovani disoccupati è cumulabile anche con l’esonero per l’assunzione stabile di giovani fino a 35 anni di età, nel limite massimo di 8.060 euro su base annua.
Lo prevede il decreto Anpal n. 66, che estende così la possibilità di cumulare gli incentivi per assunzioni del 2020.

Come cumulare i bonus?

Un’azienda può utilizzare prima l’agevolazione Io Lavoro con sconto contributivo per 12 mesi, poi applicare l’esonero triennale per le assunzioni di giovani  (articolo 10, legge 160/2020), per i due anni successivi.

Restano le regole fornite con la precedente circolare per cui l’incentivo Io Lavoro è cumulabile con l’agevolazioni contributiva per le assunzioni dei titolari di Reddito di cittadinanza (articolo 8 Dl 4/2019), e con altri incentivi di natura economica introdotti e attuati dalle Regioni del Mezzogiorno.

 

Chiama ora!