Cumulabilità del Credito d’imposta Ricerca & Sviluppo con altre agevolazioni.

Nella risposta all’interrogazione 5-03577 del 12 febbraio 2020 è stato fornito da parte del MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) in commissione finanza un chiarimento in merito alla possibilità di cumulare le agevolazioni fiscali per PMI e start-up.

Più precisamente è stato chiarito che in merito alla cumulabilità del credito di imposta per gli investimenti in

  • ricerca e sviluppo,
  • transizione ecologica,
  • innovazione tecnologica 4.0

con altre misure agevolative, la Legge di bilancio 2020 (L. 160/2019) prevede che la base di calcolo del credito d’imposta è «assunta al netto delle altre sovvenzioni o dei contributi a qualunque titolo ricevuti per le stesse spese ammissibili» e che «il credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi, a condizione che tale cumulo, tenuto conto anche della non concorrenza alla formazione del reddito e della base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive, non porti al superamento del costo sostenuto».

Dunque, il credito d’imposta, introdotto dalla legge di bilancio per il 2020, deve ritenersi fruibile anche in presenza di altre misure di favore, salvo che le norme disciplinanti le altre misure non dispongano diversamente.

Chiama ora!