ERASMUS+:FINANZIAMENTO A FONDO PERDUTO PER CREARE PARTENARIATI PER L’EDUCAZIONE DIGITALE E LA CREATIVITÀ IN RISPOSTA ALLA CRISI DA COVID-19.

Il 14 agosto 2020 la Commissione europea ha adottato una revisione del programma di lavoro annuale 2020 di Erasmus + stanziando ulteriori 200 milioni di euro per rafforzare l’istruzione e la formazione digitale e per favorire lo sviluppo di competenze e abilità attraverso la creatività, in risposta all’impatto della pandemia da Covid-19 sui settori dell’istruzione, formazione e gioventù.

Queste risorse aggiuntive hanno consentito l’apertura di due call straordinarie da 100 milioni di euro ciascuna per il finanziamento di due nuove tipologie di partenariati strategici nell’ ambito di Erasmus+.

Pertanto, per far fronte all’ impatto della pandemia, Erasmus+ finanzierà in via eccezionale:

1. partenariati per l’educazione digitale: progetti che promuovno l’apprendimento digitale, la trasformazione digitale e il supporto alle organizzazioni per fronteggiare le sfide aperte, anche legate alla crisi Covid.

2. partenariati per la creatività: progetti in cui la creatività e la cultura stimolino collegamenti tra i beenficiari e gli ambiti culturali particolarmente coinvolti dalla crisi.

 

Chi sono i SOGGETTI BENEFICIARI?

I soggetti beneficiari sono ogni organizzazione pubblica o privata che rientra tra i soggetti che possono partecipare al programma Erasmus+, ad esempio:

  • istituti di istruzione superiore, scuole o centri educativi a ogni livello, organizzazioni non-profit, associazioni, ONG, imprese, enti pubblici, centri di ricerca, fondazioni, organizzazioni culturali, musei.

Quali INTERVENTI sono AMMISSIBILI?

1. Partenariati per l’educazione digitale (nel campo dell’educazione scolastica, formazione professionale, educaizone superiore): questi progetti si pongono l’obiettivo di dotare i sistemi educativi di strumenti che possano permettere loro di affrontare le sfide presentate dal recente e improvviso cambiamento all’apprendimento digitale e a distanza, includendo il supporto agli insegnanti a sviluppare competenze digitali e a salvaguardare la natura inclusiva delle opportunità di apprendimento.

2. Parternatiati per la creatività (nel campo dell’educazione della gioventù e degli adulti): la crisi da Covid-19 ha colpito duramente i settori della creatività e della cultura. Questo partenariato si pone lo scopo di coinvolgere le organizzazioni nel campo dell’educazione formale, informale e non-formale, insieme agli enti del settore culturale e creativo, per stimolare una consapevolezza Europea e per rendere le popolazioni di oggi e di domani capaci di diventare innovatori di successo nel loro ambiente locale.

Che ENTITÀ E FORMA ha l’AGEVOLAZIONE?

I partenariati strategici in risposta al Covid-19 saranno finanziati secondo le stesse regole definite nei Partenariati Standard.

L’entità dell’agevolazione per i partenariati strategici in risposta al Covid-19 hanno il limite massimo di 300.000 euro per progetto di durata 24 mesi.

SCADENZA

La scadenza per la presentazione delle domande è alle ore 12 del 29 ottobre 2020. 

Chiama ora!