IMPRESE E MESSA A TERRA DEGLI IMPIANTI, TUTTE LE NOVITA’.

Nuovi obblighi delle imprese per quanto riguarda la messa a terra degli impianti e le sue regolari verifiche.

E’ stato introdotto l’obbligo di comunicazione all’INAIL dell’Organismo abilitato delegato di effettuare le verifiche dell’impianto di messa a terra e/o protezione di scariche  atmosferiche e degli impianti installati in luoghi con pericolo di esplosione.

A partire dal primo gennaio 2020, per assicurare una decorosa funzionalità dell’impianto, devono essere effettuate delle verifiche periodiche da soggetti che sono abilitati dal Ministero delle Attività Produttive o dall’ARPAL, non vengono ritenute valide le verifiche effettuate da professionisti o da imprese installatrici.

Qualsiasi attività pubblica o privata viene sottoposta all’obbligo di verifica ,per alcuni casi è biennale, ad esempio, per i cantieri, i locali medici, gli ambienti con il maggior rischio in caso di incendio, gli impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione, gli impianti di protezione contro le scariche atmosferiche ecc.. mentre in tutti gli altri casi viene eseguita ogni 5 anni.

Le aziende che non adempiono alle verifiche non solo sono soggette a sanzioni ma anche all’obbligo di effettuare la verifica. La verifica non rappresenta solo un obbligo, ma consente anche di controllare lo stato degli impianti con lo scopo di tutelare personale e beni aziendali.

Chiama ora!